HDD (Hard Disk Drive) vs SSD (Solid State Driver)? ha ancora senso un confronto? secondo noi si

in IT | Pubblicato il 26/11/2018

Ormai tutti sappiamo i vantaggi dei Solid State Driver o meglio conosciuti come SSD, primo fra tutti la velocità, ma non solo. Scopriamoli insieme.

Utilizzando un SSD possiamo dire addio alle eterne attese per spostare un file o per accendere/spegnere il PC; il web è pieno di test di velocità tra le due tecnologie quindi è inutile riportare numeri, benchmark, statistiche ecc.. basti pensare che un SDD utilizza ¼ del tempo che impiegherebbe un HDD. Potremmo anche dire addio ai continui ronzii e rumori dei vecchi HDD o alla frammentazione dei file. Inoltre, gli SSD non avendo parti meccaniche sono decisamente più leggeri, robusti e resistenti agli urti.

Dopo aver visto gli innumerevoli benefici nell’utilizzare un SSD è ancora lecito chiedersi se acquistare un HDD?

Il rapporto prezzo/GB è molto più conveniente. Nonostante il costo degli SSD sia sceso notevolmente in alcuni casi non sono così economici, soprattutto per SSD di grandi dimensioni.

Un altro punto a favore degli HDD è il ciclo di vita mentre, un SSD ha un ciclo di vita limitato (che è comunque aumentato notevolmente negli ultimi anni) e dipendente dai cicli di scrittura (infatti il parametro che i costruttori danno per descrivere la durata è il Write Per Day, ovvero quante scritture complete sopporta il disco per 5 anni).

In caso di malfunzionamenti o rottura un HDD dispone di maggiori soluzioni software di ripristino. Inoltre, essendo un dispositivo meccanico può essere riparato con maggiore facilità.

Come posso utilizzare in maniera ottimale un SSD?

Come anticipato, il primo passo per mantenere in salute il nostro disco SSD è non spostare molti GB e in continuazione. Non superare mai il 70% della capienza del disco ovvero, l’SSD non lavora bene quando non ha spazio libero. Il terzo ed ultimo punto è di non deframmentare mai un SSD, a differenza dei classici HHD che hanno questa necessità, un SSD per la sua natura costruttiva non ne ha bisogno.  

Posso equipaggiare il mio server con dischi SSD?

Sul versante server ha senso metterli, in particolare, dove ci sono database (perché eseguono scritture di piccole dimensioni e frequenti). Inoltre, in base a quanto detto in precedenza, prima di munire il server di dischi SSD, bisogna assicurarsi che quest’ultimi abbiano un Write Per Day adeguato.

In conclusione:

Crediamo che i vantaggi di montare un SSD, su un PC che deve svolgere continuamente operazioni, siano talmente tanti rispetto a un HDD da renderlo quasi indispensabile. Mentre, per svolgere funzioni di backup/archivio è ancora consigliabile utilizzare gli HDD. Quindi, il nostro consiglio è di accoppiare ad un PC con SSD un HDD esterno da utilizzare come archivio di file e copie di backup.

 

  TAG CLOUD: hdd, ssd, solid state driver, hard disk drive, archiviazione, backup